Soluzioni da ultimo chilo

Il cassetto dei costumi chiama.
Avete già fatto un primo tentativo e testato il vostro mini bikini?

Oppure lo avete lasciato lì che vi guarda e vi aspetta con i suoi laccetti fissati all’ultimo nodino ed elastici che stringono tipo laccio emostatico?
È la dura verità ma è partito il conto alla rovescia.

È tempo di: definire la silhouette, asciugare i punti critici e perdere quegli ultimi due o tre chiletti che tra Pasqua, ponti e feste sono sempre i più difficili da mandar via.

Vediamo se questi piccoli accorgimenti che vi consiglierò oggi, saranno in grado di fare la differenza.

1. Diminuire l’apporto calorico giornaliero ma non eccessivamente.

Ragazze non scendete sotto le 1200 kcal giornaliere e assestatevi intorno alle 1300/1400 kcal. Per gli uomini le 2000 kcal possono rappresentare un valore medio di riferimento accettabile.
Si otterrà un calo di peso più naturale e sano. Eviterete inoltre di rallentare il metabolismo e di riprendere subito i chili persi.

3. Non eliminate completamente i carboidrati ma abbassate le quantità giornaliere.

Come ad esempio?
* colazione:
invece di biscotti e cereali, che sono ricchi di grassi e zuccheri, optate per un buon frullato realizzato con latte di avena e frutti rossi. Unite 2 cucchiai di scaglie di mandorle o semi di Chia.

* pranzo:
Scegliere cereali con proteine ad alto valore biologico come Quinoa e Avena. Mentre se si vuole ottenere una porzione più abbondante, mantenendo basso l’apporto dei carboidrati, potete provare anche ad utilizzare la pasta di legumi.
Ottima quella realizzata con lenticchie rosse. Possiede circa 20 gr di proteine ( per ogni 100 gr di peso a crudo), tante fibre, indice glicemico basso e tiene sazi più a lungo.

* cena: al posto del pane o gallette o altri grissini, scegliere di mangiare le patate viola.

3. Inserire un allenamento cardio di 30 minuti al mattino.

È uno dei modi più efficaci per attingere alle riserve di grasso e svegliare il metabolismo. Servirà sposare la sveglia di 40 minuti e poi, giusto il tempo di allacciarsi le scarpe da ginnastica e bere un bicchiere di acqua tiepida e limone per iniziare. È possibile optare per il salto con la corda alternando un minuto di salto con 30 secondi di riposo, oppure intervallando 1 minuto di camminata veloce e 1 minuto di corsa sprint (per chi ha la possibilità di uscire all’aria aperta).

Naturalmente questo serve ad integrare il vostro piano di allenamento e non a sostituirlo. Non abbandonate sala pesi, lezioni e corsi che avete praticato fin ora.

4. Utilizzare i giusti integratori.

Per allenarsi al meglio ed ottimizzare il dispendio calorico al pari della crescita muscolare, bisogna sentirsi forti e carichi. Avanti tutta con le vitamine in particolare: vit B6, vit B12, vit D e K2. Mentre per un recupero psicofisico ottimale non dimenticate il magnesio. Per chi vuole inoltre velocizzare il metabolismo dei grassi durante l’allenamento? Un valido aiuto può darvelo la L-Carnitina assunta 10 minuti prima dell’allenamento o sciolta in acqua e sali minerali da bere durante e dopo.
Mentre per chi soffre di ritenzione idrica e ha bisogno di un rimedio naturale, chiedete in erboristeria o in farmacia di realizzarvi (in gocce o compresse) questo mix composto da:
1/4 orthosiphon, 1/4 ippocastano, 1/4 betulla e 1/4 pilosella.

(N.b. Per le integrazioni chiedere sempre il parere al vostro medico curante).

Ok. Se riuscirete a condire il tutto con una buona dose di motivazione, grinta, volontà e determinazione, senza stress eccessivi e soluzioni drastiche, non ci sarà prova costume migliore di quella che vi aspetta questa estate.

Giulia Biondi
Dott.ssa in Biologia della Nutrizione
Educatrice Alimentare
Nutrizione Clinica e Sportiva
Co Founder Bilanciamo.it

Written By
More from Closette

Marmellata di uva

Io non sono una tipa che fa marmellate, no, direi di no.
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.