Torta di ricotta, riso e uvetta

Certe ricette nascono a caso, ovvero senza nessuna aspettativa si tirano fuori di quelle ricette che mai avresti pensato.

Esattamente come questa torta, il cui copyright appartiene a mia zia, che prepara il minestrone peggiore della storia, ma che, in quanto a torte con la ricotta é assolutamente imbattibile.
Questa la tua torta “cavallo di battaglia” a cui un giorno ha aggiunto un avanzo di riso cotto in bianco e ovviamente senza sale e una mela grattata e a cui io, per mancanza di buona memoria, ho tolto la mela e aggiunti l’uvetta bagnata nel succo d’arancia. Il risultato da 10 e lode, preparata il pomeriggio, credo che sia stata fatta fuori in meno di 24 ore.
Questa torta alla ricotta, riso e uvetta é ideale per la colazione, ma per esperienza, non vi farà di certo sfigurare se servita a fine cena, accompagnata magari con una pallina di gelato!

Ingredienti
2-3 cucchiai di uvetta di corinto
il succo di un’arancia
140 gr. di yogurt naturale
100 gr. di ricotta, setacciata
2 uova
130 gr. di zucchero di canna chiaro
90 gr. di olio di semi
180 gr. di farina
8-10 gr. di lievito per dolci
60 gr. di riso bianco cotto
Un pizzico di sale

Mettete l’uvetta a mollo nel succo di arancia e lasciate da parte; preriscaldare il forno a 180°, rivestite uno stampo con della carta forno o imburratelo.
Tenete da parte; in una ciotola lavorate la ricotta, lo yogurt e le uova aiutandovi con una frusta per 2-3 minuti o fino a quando non otterrete una bella crema omogenea; aggiungete poi lo zucchero e l’olio, mescolate ancora in modo da integrare gli ingredienti; aggiungete adesso la farina setacciata con lievito e mescolate ancora; aggiungete l’uvetta con qualche cucchiaio del succo di arancia, il riso e un pizzico di sale, mescolate; versate il composto nello stampo e infornate per circa 25-30 minuti.
Lasciate raffreddare prima di sformare.

Margherita Romagnoli

LaPetiteCasserole.com

Written By
More from Closette

Friday Things – 5 Maggio

Con la speranza che finalmente la Primavera si faccia vedere e ci...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.