Gesto – Firenze

E’ un po’ che non vi parlo di Firenze, lo so.
Ma con gli ultimi weekend itineranti di fine estate ammetto che non sono stata molto fiorentina dopo il rientro dalle vacanze.

Rinviata al mese di ottobre la scoperta di nuovi angoli (la lista dei ristoranti da provare è già bella lunga…ve lo anticipo), vorrei intanto parlarvi di quello che rapidamente da “nuovo” che era anche per me è diventato il mio ritrovo abituale, pre e post vacanze, location indiscussa dei classici ritrovi con le amiche dopo il lavoro: Gesto.
O meglio, io lo chiamo ormai confidenzialmente “Gesto” ma il vero nome di questo angolo di San Frediano è “Gesto Fai Il Tuo”.
“Fai-da-te” e “ecosostenibilità” sono infatti i pilastri alla base della filosofia del locale. Ma l’originalità del concept va ben oltre (in fondo “fai-da-te” lo è pure il Mc Donald’s e non mi sembra sia certo un concept innovativo, eh…).
Una volta scelto dal menù cosa ordinare, infatti, al bambino che è in ognuno di noi è richiesto di scriverlo con il gessetto su una lavagnetta nera, poi consegnata al bancone. Ed è sempre su una lavagnetta (questa volta pulita, lavata, ed incellofanata) che dopo una decina di minuti i piatti compaiono magicamente davanti ai commensali.
Niente camerieri che prendono le ordinazioni al tavolo, quindi, ma anche niente tovaglie e piatti nel senso classico del termine. Un bel risparmio sui costi che si traduce in prezzi decisamente bassi rispetto alla media.
Nel menù proposte che vanno dai 3,5€ ai 5€, presentate come “tapas”, ma che in verità di “tapas” hanno solo il nome: a porzioni superano di gran lunga le creazioni gourmet di grandi chef stellati, dai cui ristoranti spesso si esce a stomaco (e anche portafoglio) semivuoto.
Diciamo che con una o due “lavagnette” ci si potrebbe dire più che sazi, il problema però è che non si sa davvero cosa ordinare, tante sono le opzioni che già dalla descrizione sul menù risvegliano le papille gustative.
Piatti a base di carne, a base di pesce, vegetariani e dessert. Per ogni categoria quattro o cinque opzioni, del tipo:
Zucchine pomodori, fagiolina del Trasimeno e burrata
Pollo lime, tzatziki al sedano e verdurine
Mini-burger e chips del Gesto
Spada carote, crema di piselli e briciole di pane
Baccalà cornflakes, pomodorini e rucola
Mini-cheesecake con cioccolato e rosmarino
Mini-bombe alla crema di zenzero
Crepes, nutella e panna
Macedonia di frutta e verdura, sorbetto al limone
Panna cotta alla menta e biscotto al lime

Questo giusto per darvi un’idea dell’imbarazzo della scelta.
Tutti i piatti tra l’altro sono a base di materie prime biologiche e a km 0. Gesto ha addirittura il suo piccolo orto all’interno del locale stesso e ovunque ci sono piantine, da cui poter prendere, armati di pinzette, foglioline per dare più sapore al cibo: se non è ecosostenibile questo! 😉
Da Gesto quinci si può andare per uno spuntino veloce, ma molto più spesso ci si va per assaggiare più piatti, bersi uno o più drink con gli amici e non andarsene per un bel po’.
A maggior ragione se ci si siede sul divanone rosso nell’angolo più ambito, circondato dai volti di Gandhi, Galileo, Terzani, Frida Khalo e tanti altri “miti” che, per l’appunto, con il loro “Gesto” hanno fatto la storia.
Sarà l’arredamento, sarà il fai-da-te, sarà l’atmosfera dalle luci soffuse….di sicuro qui ci si sente un po’ come a casa propria.

Ecco, in decisamente non poche parole, tutti i motivi che hanno fatto di Gesto uno dei miei ritrovi preferiti a Firenze.
(e farei scattare anche un momento di applauso per Caterina, 28enne ideatrice del fortunato concept, che prima di aprire a Firenze ha visto il suo primo esperimento in quel di Perugia….amici perugini o in transito da quelle parti, tenetelo presente!)

Curiosi di provarlo ora?
Tra l’altro vi svelo in anteprima che per le serate autunnali sono previsti anche eventi musicali, tra dj set, live con artisti nazionali e internazionali e anche momenti in cui il palco sarà lasciato a disposizione di chi vuole esibirsi (controllate il sito per aggiornamenti sulle date!).
Un po’ Firenze, un po’ anche New York a voler ben dire.
Ci si vede lì?
(buttate un occhio verso il divano rosso…se ci vedete una bionda seduta, sapete già chi potrebbe essere..)

Photo credits Ristorante Gesto

gesto_firenze_closette

gesto_firenze_closette

gesto_firenze_closette

gesto_firenze_closette

gesto_firenze_closette

gesto_firenze_closette

gesto_firenze_closette

gesto_firenze_closette

gesto_firenze_closette

Gesto
Borgo S. Frediano, 27R, Firenze
Tel. 393 954 0021
www.gestofailtuo.it

Elena Minozzi
elena minozzi

www.justmeandthecities.com

Written By
More from Closette

Friday Things – 17 Novembre

Finalmente iniziamo a ragionare con le temperature; non fa freddo quanto vorrei...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.