Crispy Roma

Il pranzo è un momento che, il più delle volte, vivo distrattamente, ingurgitando un panino o un piatto, magari davanti al pc o senza neanche sedermi, per rilanciarmi subito nel vortice di impegni della giornata. Una volta alla settimana, però, mi impongo una pausa e vado da Crispy.

Un piccolo bistrot biologico dietro piazza Barberini, nato poco più di un anno fa ad opera di Flaminia – convinta sostenitrice del bio e dell’alimentazione sana, con un passato nella distribuzione cinematografica – e Matteo, videomaker specializzato in reportage di viaggi e socio di alcuni slow market che offrono prodotti biologici e a km0 di altissima qualità.
Crispy ha una doppia anima. E’ un market con frutta e verdura a km0, dove trovare anche tisane, formaggi, pasta, vini, biscotti e altro ancora, tutto rigorosamente bio. E poi è un bistrot, aperto dalle 10 alle 19, che offre un menù ogni giorno diverso: zuppe e vellutate, piatti a base di cereali, burger e polpette vegetali, oltre ai suoi ever green, wrap, panini, quiche e insalate. In cucina si utilizzano esclusivamente ingredienti biologici e i prodotti da forno, le torte e i biscotti vengono preparati da panifici romani dotati di forno certificato biologico, sulle ricette ideate da Flaminia.
Qui ti invitano a cominciare con un estratto di frutta e verdura – ancora merce rara a Roma – magari l’Antiossidante, con barbabietola, uva e carota o le Verdi Divinità, con cavolo riccio, prezzemolo, sedano, cetriolo, lime, mela e zenzero, con proprietà detox. Le proprietà della frutta e della verdura contenute nell’estratto, se bevuto prima di mangiare, vengono assimilate più rapidamente dal nostro organismo.

Oggi sono andata con due amiche e, dopo il nostro estratto, abbiamo scelto una quiche di radicchio e noci, con germogli di ravanello rosa e salsa di formaggio caprino, l’orzo con pesto di rucola marinato nel lime, pomodori secchi e pinoli e il burger di quinoa e zucchine con hummus di ceci in panino integrale con sesamo. Le foto parlano da sé, un’esplosione di colori, che anche all’assaggio mantiene le sue promesse, con sapori ricercati ma sempre equilibrati!

crispy roma closette

crispy roma closette

crispy roma closette

crispy roma closette

crispy roma closette

last

crispy Roma closette

Crispy
Via Francesco Crispi 80,
Roma

Carlotta D’Ercole
carlotta

Written By
More from Closette

Torrette di polenta taragna e cavolo nero

Pablo Neruda ha scritto un’ode al mais, lo sapevate?
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.