Casa Gourmet – Torino

Ci sono giornate che cominciano in salita: notte praticamente insonne, sveglia presto per il vaccino della bambina, poi arrivi li e ti rendi conto che non hai portato il foglio per la vaccinazione e ti senti sprofondare…”lo so, mi rendo conto, sono una madre degenere, mi scuuusiiiii”!

Salvo poi scoprire che la dottoressa non fa una piega e ti vaccina la creatura senza neanche chiederti un documento d’identità, aiutoooo!!!
Insomma, è proprio in giornate come questa che ti viene voglia di coccolarti un po’. ..E allora almeno una buona colazione in pace oggi non me la tocca nessuno! Così, sulla via del ritorno, mi affaccio a tutti i bar e caffè che incrocio per strada, alla ricerca di quello più ispirante. Perché d’accordo che ho una fame pazzesca e la glicemia sotto i piedi, ma il momento colazione va onorato come si deve. Ed è proprio nella via in cui meno me lo aspetto (la commercialissima via Garibaldi), che rimango incuriosita da Casa Gourmet.
Il posto non è nuovo, l’avevo già notato e mi ero ripromessa di provarlo prima o poi. Il decoro è delizioso: tavolini e sedie shabby, scritte a gesso su pareti di lavagna e atmosfera accogliente e colorata. Il bancone è ricco di dolci da forno, frutta di ogni tipo per spremute, frullati e centrifugati, yoghurt e muesli per una colazione sana. Per non parlare del banco del pane – o meglio della “paninoteca” – che è una gioia per gli occhi, perché puoi scegliere pane e salumi preferiti e farti preparare un bel paninazzo.
Scopro che il locale comincia con le colazioni, a pranzo offre panini gourmet e insalatone (rigorosamente sanissime), per finire con l’ “aperitivo time” con un’ampia selezione di vini e cocktail accompagnati da prodotti tipici e piccola gastronomia. Senza dimenticare che per tutta la giornata puoi gustare i prodotti di pasticceria, come muffin, ciambelle e colorati macarons.
Super sorpresa: le brioches di sfoglia e il cappuccino sono divini!! Oh che bello, mi sento già rinfrancata da questa scoperta e rincuorata dal mio cappuccino, quando noto che mia figlia – alla quale allungo il biberon nel passeggino – si è improvvisamente emancipata e beve il suo latte tutta da sola, anche se a casa non lo fa mai! E la giornata comincia a prendere una piega finalmente positiva.
Così, anche se ho con me ho solo il cellulare – carpe diem – chiedo ai ragazzi del personale (gentilissimi!) se posso fare un po’ di foto e loro stanno al gioco e si offrono anche di fare da modelli.
Insomma: la giornata è grigia e nebbiosa, c’è uno smog da paura, devo lavorare come una pazza, ma sta uscendo un raggio di sole e mi sento decisamente meglio. Non mi trovo a passare spesso da queste parti, ma le prossime volte saprò sicuramente dove fermarmi a fare colazione o un pranzo veloce.
Casa Gournet vale la pena. Fidatevi!

casa_gourmet_closette

casa_gourmet_closette

casa_gourmet_closette

casa_gourmet_closette

casa_gourmet_closette

casa_gourmet_closette

casa_gourmet_closette

Casa Gourmet
Via Garibaldi 10, Torino

Gaia Quaranta
gaia

Written By
More from Closette

Casello Giallo – Milano

Ciò che amo di Milano è che sa sempre come stupirti. Quando...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.